Banca Sella assiste CTI Foodtech S.r.l. nell'emissione di un mini-bond quotato
logo banca sella - cti

Comunicato stampa

Banca Sella assiste CTI Foodtech S.r.l. nell'emissione di un mini-bond quotato

L'impresa, specializzata nella progettazione di macchine ed impianti ad elevato contenuto tecnologico per l'industria alimentare, ha emesso un mini-bond da 1 milione di euro che è stato interamente sottoscritto dalla banca

Banca Sella ha assistito CTI Foodtech S.r.l. - società italiana con sede a Salerno che progetta e sviluppa macchinari per l'industria di trasformazione alimentare, in particolare denocciolatrici di pesche e albicocche - nell'emissione di un prestito obbligazionario "mini-bond" dal valore complessivo di un milione di euro destinato al reperimento delle risorse finanziarie a sostegno dei progetti di investimento dell'azienda, nonché per il sostegno delle esigenze di capitale circolante derivante dall'aumento del volume di affari.

Banca Sella, attraverso la sua divisione Corporate & Investment Banking, ha affiancato la società nell'attività di strutturazione del prestito obbligazionario, ricoprendo il ruolo di arranger dell'operazione ed assistendo CTI Foodtech nei rapporti istituzionali con Borsa Italiana e Monte Titoli, nonché nelle attività propedeutiche alla positiva conclusione dell'iter di quotazione del mini-bond sul segmento professionale ExtraMot PRO gestito da Borsa Italiana.

L'emissione è stata interamente sottoscritta da Banca Sella e gode della garanzia InnovFin rilasciata dal Fondo Europeo per gli Investimenti.

"CTI Foodtech è un'azienda - afferma Gennaro Crescenzo, responsabile del Territorio Sud di Banca Sella -- che come banca abbiamo conosciuto nell'ambito della manifestazione Premio Best Practices per l'Innovazione di Confindustria Salerno di cui siamo partner consolidati da diversi anni e dove da sempre seguiamo le realtà con un alto potenziale di innovazione, mettendo a disposizione le nostre competenze e i nostri servizi di consulenza. Questa operazione rappresenta un primo step di un percorso di sviluppo intrapreso dall'azienda - continua Crescenzo - finalizzato ad una ulteriore crescita sui mercati di riferimento, costituiti per l'85% da quelli esteri con l'obiettivo di incrementare la capacità produttiva ampliando il numero di macchinari prodotti e continuando ad investire nello sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche."

"Ringrazio Banca Sella - spiega Biagio Crescenzo, CEO della CTI Foodtech - per l'assistenza fornita per l'emissione del mini-bond. Questa operazione ci permetterà di proseguire il nostro percorso di crescita imprenditoriale, da sempre focalizzato su progetti ad alto valore di innovazione tecnologica. Nel corso della nostra attività, abbiamo conseguito oltre 100 brevetti in 20 Paesi del mondo. Negli ultimi anni abbiamo sviluppato prodotti industriali all'avanguardia, anticipando di fatto Industria 4.0, che hanno ottenuto i più prestigiosi riconoscimenti del settore a livello internazionale. Tutte le nostre macchine vengono prodotte in un nuovo stabilimento 4.0".

Basata a Salerno ma con una presenza commerciale globale, CTI Foodtech è in grado di offrire consulenza, progettazione, realizzazione di impianti completi e layout di linee di produzione, seguendone tutte le fasi di sviluppo. Con oltre 600 impianti installati e funzionanti negli stabilimenti di aziende di trasformazione industriale della frutta nei cinque continenti, la società detiene attualmente il secondo posto al mondo tra i produttori di macchine denocciolatrici di pesche per numero di unità installate e per quantità di frutta trasformata.

Salerno,
22 luglio 2019

RELAZIONI CON I MEDIA - gruppo Sella - TEL 015/3501030

Questa pagina contiene un testo rivolto esclusivamente ai giornalisti. Ricordiamo che per avere più complete informazioni contrattuali è necessario fare riferimento ai fogli informativi pubblicati sulla sezione Trasparenza del presente sito internet o reperibili presso le succursali della Banca.